Condividi

Tappa04 - Da Levanto a Moneglia

mar 01 Mar 2011

 

Quarta tappa Levanto - Moneglia.
Partenza alle 7,30 per un tappa non troppo lunga ma abbastanza impegnativa, poiché abbiamo “scalato” alture per un totale di circa m. 1500 di dislivello: siamo partiti in sei, tra cui Laura, una amica torinese ipovedente. Abbiamo percorso sentieri un po’ sconnessi, raggiungendo prima il Salto della Lepre, fino a raggiungere all’ora di pranzo Deiva Marina. 
Nella seconda parte della tappa siamo stati accompagnati da un vento gelido con raffiche che ogni tanto spostavano noi donne, non troppo zavorrate dal nostro peso corporeo.
Prima di scendere a Moneglia ci siamo fermati da Nicola e Serena, e il loro splendido piccino Amos, a Lemeglio, un paese situato 150 m. sopra il nostro punto di arrivo.
Alle 17,00 il sindaco Claudio Magro ci ha ricevuti in Municipio e gli abbiamo raccontato il perché del nostro cammino, rivolgendogli poi la richiesta di inserire nel sito istituzionale l'elenco delle associazioni che operano pro tempo libero dei disabili. Il sindaco ci ha poi illustrato le iniziative che il Comune di Moneglia ha già predisposto a favore dei disabili e, più precisamente ci ha condotti a vedere uno scivolo che permette alle persone in sedia a rotelle di accedere a un molo da cui partono i traghetti verso le Cinque Terre, oltre alle spiagge di levante.  
Dopo un incontro con i giovani in parrocchia, coordinato dal giovane e attivissimo don Massimiliano con successiva cena conviviale andiamo a riposare le nostre “stanche membra” in attesa della lunga tappa di domani.     

Partenza alle 7,30 per un tappa non troppo lunga ma abbastanza impegnativa, poiché abbiamo “scalato” alture per un totale di circa m. 1500 di dislivello: siamo partiti in sei, tra cui Laura, una amica torinese ipovedente. Abbiamo percorso sentieri un po’ sconnessi, raggiungendo prima il Salto della Lepre, fino a raggiungere all’ora di pranzo Deiva Marina. Nella seconda parte della tappa siamo stati accompagnati da un vento gelido con raffiche che ogni tanto spostavano noi donne, non troppo zavorrate dal nostro peso corporeo.Prima di scendere a Moneglia ci siamo fermati da Nicola e Serena, e il loro splendido piccino Amos, a Lemeglio, un paese situato 150 m. sopra il nostro punto di arrivo.Alle 17,00 il sindaco Claudio Magro ci ha ricevuti in Municipio e gli abbiamo raccontato il perché del nostro cammino, rivolgendogli poi la richiesta di inserire nel sito istituzionale l'elenco delle associazioni che operano pro tempo libero dei disabili. Il sindaco ci ha poi illustrato le iniziative che il Comune di Moneglia ha già predisposto a favore dei disabili e, più precisamente ci ha condotti a vedere uno scivolo che permette alle persone in sedia a rotelle di accedere a un molo da cui partono i traghetti verso le Cinque Terre, oltre alle spiagge di levante.  Dopo un incontro con i giovani in parrocchia, coordinato dal giovane e attivissimo don Massimiliano con successiva cena conviviale andiamo a riposare le nostre “stanche membra” in attesa della lunga tappa di domani.     

 

Mappa

Risorse nelle vicinanze...loading

Altre pagine di diario