Condividi

Tappa 59 - Da Marciac a Maubourguet

sab 30 Apr 2011

… e invece non piove, anzi continua ad esserci un sole caldo che splende sul nostro cammino.
Marciac si conferma una bella cittadina, anche con la bella luce del mattino.
Inizialmente il tragitto ci porta a salire e scendere rapidamente da colline non alte, ma ripide, fino a giungere alla piana de L’Adour, fiume che nasce dai Pirenei, montagne che oggi finalmente intravediamo in lontananza, e che ci sembrano innevate.
Sempre rapidi, ormai decisamente allenati, attraversiamo campi di mais (speriamo non transgenici), passiamo vicino a molte fattorie, allevamenti di capre e pecore, coltivazioni di alberi da frutta e anche ciliegi che danno i primi frutti.
Durante il cammino incontriamo i pellegrini con cui abbiamo condiviso alcuni tratti di cammino, probabilmente per l’ultima volta, poiché domani lasciamo il GR653.
Arriviamo a Maubourguet all’ora di pranzo in questa cittadina tranquilla, di pianura, poche persone nel centro città; ci fermiamo in un bar a prendere un caffè e chiediamo informazioni per la notte: la signora con cui parliamo ci suggerisce di rivolgerci a una sua conoscente, che ci mette a disposizione una stanza mansardata, arredata in modo essenziale, ma confortevole.
Ora un po’ di lavoro e poi riposiamo … in vista dell’ultima settimana di cammino.

Altre pagine di diario