Condividi

Tappa 52 - Da Castanet Tolosan a Toulouse

sab 23 Apr 2011

Sabato santo: iniziamo il nostro percorso con meno ansia, le notizie dall’Italia sullo stato di salute di Marco sono positive. Ci avviamo lungo il Canal du Midi verso il centro di Toulouse.
La strada è molto “trafficata”: persone che corrono, gente che cammina, molti ciclisti, singoli, in coppia, a gruppi, con zainetti, borse voluminose e persino piccoli carrelli attaccati dietro la bici, carichi di bagagli.
Oggi è calato il vento e quindi, come previsto, piove. Non troppo, una pioggerelline leggera che ogni tanto si trasforma in uno scroscio più forte.
E alle 12,00 siamo già in hotel, davanti alla stazione TGV, per un breve riposo e la successiva visita di questa città, in cui ho già vissuto per molte settimane nel 1985/1986, quando Marco lavorava qui. Me la ricordo molto accattivante, signorile, anche se “giovane”, perché sede di facoltà universitarie. E anche oggi ho la conferma della bellezza di Tolosa.
Purtroppo la visitiamo in un clima atmosferico che passa rapidamente dal nuvoloso al piovoso, in rapida alternanza, e pertanto non riusciamo a godere appieno della nostra lunga passeggiata. Visitiamo comunque tutti i luoghi indicati come importanti e inoltre ci infiliamo in suggestive strade secondarie per raggiungere il fiume Garonna.
Nel tardo pomeriggio abbiamo un appuntamento in Place du Capitole con il figlio di una coppia di miei cugini molto cari, che ha studiato e ora lavora qui a Toulouse: è un incontro molto interessante, in questo momento trovare un “pezzo di famiglia” è per me estremamente piacevole. Parliamo a lungo con lui e la sua amica, che scopriamo essere la figlia del sindaco di una cittadina che incontreremo lungo il percorso nei prossimi giorni: nuovamente una casualità, che ci aiuta nell’attuare il nostro progetto.
E poi è sera ormai e allora … Buona Pasqua a tutti!

Mappa

Risorse nelle vicinanze...loading

Altre pagine di diario