Condividi

Tappa 42 - Da Lunas a St-Gervais-sur-Mare

mer 13 Apr 2011

Che posti meravigliosi attraversiamo oggi!
Partiamo alle 7,30 dal Municipio, perché oggi ci aspetta una tappa abbastanza lunga (al termine sapremo di aver percorso circa trenta chilometri) e, dopo un breve tratto sulla strada asfaltata e attraversato Le Bousquet d’Orb ci troviamo a percorrere sentieri nei boschi che ci ricordano molto il Mesco e la Liguria del levante percorsa nelle prime tappe; anche qui si vede una flora vittima degli incendi, ma che nonostante tutto ricresce rigogliosa.
Ma poi il territorio cambia, anche se soltanto a 800/900 m di altitudine camminiamo in una pineta “ordinatissima” (quindi frutto del lavoro umano), alternata a faggete dalle foglioline di un verde tenuo, che contrasta con il verde scuro dei pini. E il sottobosco è spesso un tappeto di cespugli di mirtillo, oppure di lavanda fiorita.
I profumi primaverili ci riempiono i polmoni!
Lungo il cammino incontriamo diversi “pellegrini” che si stanno dirigendo verso la Spagna lungo il Chemin di St. Jacques e discutiamo tra noi dell’omologazione, che ci pare sia un elemento presente nella scelta di andare su questo Cammino e non, per esempio, sul bellissimo tratto che abbiamo percorso da Sarzana ad Arles.
Arriviamo nel primo pomeriggio di fronte alla Mairie di St Gervais e come al solito entriamo a chiedere un appuntamento con il Sindaco, che scopriamo essere anche un membro importante del Consiglio Dipartimentale.
Riusciamo ad ottenere un incontro che si rivela ancora una volta un tassello utilissimo per completare le informazioni su quanto l’Amministrazione Pubblica può fare, non solo per abbattere barriere “fisiche”, ma ancora di più per cambiare la mentalità delle persone. E così il nostro reportage diventa di giorno in giorno più interessante.
Terminiamo la nostra serata con una cena italiana cucinata da Riccardo nella Gite d’Etape comunale dove ci fermiamo a dormire questa notte.

Altre pagine di diario