Condividi

Tappa 11 - Da Santuario di Acquasanta a Arenzano

mer 09 Mar 2011

Oggi camminiamo in tre, Enrica, Roberto e io; partiamo dall’azienda agrituristica in cui siamo stati ospitati ieri, situata a circa due chilometri dal Santuario. Inizio tranquillo, in discesa, su strada sterrata.
Giunti nel sagrato del santuario accendiamo il GPS e ci avviamo in salita lungo una scalinata che ci porta rapidamente alla stazione ferroviaria. Da lì iniziamo la salita che ci porta a scollinare verso Genova. Percorriamo strade sterrate, in mezzo al bosco, fino a giungere al limitare della città …. E qui chiediamo a diverse persone quale può essere il percorso migliore per giungere sul lungomare a piedi. Rimaniamo colpiti dalle risposte. La sensazione e che i cittadini non prevedano che ci si possa muovere senza un mezzo! Qualcuno ci invita a prendere l’autobus, qualcun altro ci offre un passaggio in auto, una ragazza ci indica una serie di scale che non riusciamo a trovare, altri dimostrano una concezione della distanza insensata (un tunnel lungo meno di cento metri ci viene indicato come lungo almeno un chilometro): ci domandiamo come sia possibile che manchi così tanto la conoscenza del proprio territorio!
Comunque, un po’ la traccia un po’ l’intuito ci portano al lungomare e, dopo poche centinaia di metri ci ricongiungiamo al punto in cui domenica abbiamo abbandonato la costa per andare a Rossiglione.
Dopo pranzo ci rimettiamo in marcia percorrendo prima un vicolo parallelo all’Aurelia, poi l’Aurelia stessa stando sul marciapiede protetto. Mentre proviamo a salire lungo un sentiero, per abbandonare la strada molto trafficata un ragazzo ci dice che quel sentiero è impraticabile e che troveremo l’ingresso al Sentiero Mare e Monti più avanti; inizialmente ci fidiamo e proseguiamo, poi decidiamo di tornare sui nostri passi e scopriamo, grazie all’incontro fortuito con un anziano, che circa cinquanta metri prima rispetto al punto in cui il ragazzo ci ha fermati c’è l’accesso al sentiero, che si rivelerà un’eccezionale alternativa allo smog dell’Aurelia.
Scendiamo dal sentiero all’ingresso in Arenzano, poco prima del tunnel del Pizzo, per poi scendere sul lungomare pedonale.
La nostra tappa termina nei pressi di una rotonda sul mare, di fronte alla Colonia Marina Provincia di Alessandria “G.Giraudi”.
Al termine di questa giornata vi lanciamo una nuova domanda: la poca attenzione al territorio in cui si vive è o può essere indice di poca attenzione alle persone che vivono vicino a noi? O meglio il non avere curiosità verso i luoghi dove ci muoviamo quotidianamente può riflettersi anche sulla qualità dei nostri rapporti?
Aspettiamo le vostre opinioni …

Mappa

Risorse nelle vicinanze...loading

Altre pagine di diario